Libri di testo e materiali scolastici. Consigli di Adiconsum per risparmiare

Il 12 settembre inizia il nuovo anno scolastico e questo – scrive Adiconsum, l’associazione dei consumatori promossa dalla Cisl – è uno dei periodi più impegnativi per le famiglie, alle prese con le spese per i libri di testo e il materiale scolastico.

E’ possibile risparmiare su queste spese pur necessarie? Quali sono le accortezze da mettere in campo?

 

Consigli per risparmiare sull’acquisto dei libri di testo

  • Prima di acquistare appurare che la nomina dei docenti sia stata confermata. Il docente che subentra all’inizio dell’anno scolastico ha facoltà di adottare nuovi libri di testo
  • Verificare che nell’elenco dei libri “consigliati” non siano inclusi testi obbligatori
  • Se si è in possesso di un reddito ISEE molto basso, attendere la circolare della scuola con la specifica del tetto di ISEE al di sotto del quale è possibile essere esentati dal pagamento dei libri e del corredo scolastico
  • Acquistare i testi presso i grandi magazzini (di solito c’è un risparmio del 10%, prenotando per tempo) oppure sui siti on line (anche se questa scelta non permette di verificare lo stato dei libri né la dotazione dei supporti, per cui è bene specificarlo nella richiesta)

 

Consigli per acquisto libri usati

  • Acquistare libri usati fuori delle scuole, nei mercatini o presso le librerie, verificando oltre alle condizioni dei libri, anche l’edizione e la disponibilità degli eventuali supporti informatici al testo cartaceo

 

Consigli pratici per risparmiare sul corredo scolastico

  • Fare una lista di quello che può ancora essere utilizzato (ad esempio quaderni appena iniziati con tanti fogli ancor bianchi) e di quello che effettivamente bisogna acquistare
  • Nel caso di più figli, valutare se c’è qualcosa che può passare da un fratello all’altro (l’uso dei quaderni con gli anelli può essere una soluzione di risparmio: mantenendo la stessa copertina, si rimuovono i vecchi fogli con gli appunti e si inseriscono quelli nuovi)
  • Approfittare delle offerte sia quelle della grande distribuzione che delle cartolerie
  • Acquistare il kit “zaini tutto-compreso” con all’interno una dotazione base (astuccio, quaderni, penne) da integrare poi con i prodotti mancanti
  • Comprare confezioni grandi permette di risparmiare, non dovendo recarsi dal cartolaio durante l’anno a prezzi pieni, soprattutto se si hanno più figli in età scolastica
  • Orientarsi su più marche, cercando una via di mezzo tra prezzo e qualità

 

Etichette: ,