La Magistratura ai tempi del fascismo

“La magistratura resistente” è il titolo dell’undicesimo numero di “Cibo per la mente”, la proposta di letture estive della Segreteria provinciale dei Pensionati Cisl. Prima dell’8 settembre del 1943, durante il Ventennio fascista, molti magistrati sentivano l’iscrizione al Partito di Mussolini come un’umiliazione. Per loro, l’opposizione al fascismo fu uno stato d’animo pre-politico, un’opposizione culturale, un “antifascismo di stile”.

 

 

Etichette: ,