Operaio edile di Rudiano ucciso da una scarica elettrica

Folgorato da una scarica elettrica di 15mila volt. E’ morto così ieri mattina, in un cantiere di Castiglione delle Stiviere, Angelo Baresi, operaio edile di 51 anni. Abitava a Rudiano. E’ la terza vittima di un infortunio mortale sul lavoro dall’inizio del mese. Con la parte finale del lungo braccio estensibile di una betoniera Baresi stava convogliando cemento per la pavimentazione di un garage.

Per cause in via di accertamento la parte iniziale del braccio estensibile ha urtato i cavi di una linea elettrica: la potentissima scarica ha colpito in pieno l’operaio. Subito soccorso è stato trasportato in elicottero all’Ospedale Civile di Brescia, purtroppo in condizioni disperate. E’ morto poche ore dopo il ricovero.

Etichette: nessuna etichetta