Sanità, accordo con Regione Lombardia su cure intermedie e superticket

In ogni Azienda sociosanitaria territoriale della Lombardia verrà creata un’unica centrale organizzativa per l’assegnazione dei posti letto per le cure intermedie sia nelle strutture pubbliche che in quelle private accreditate e contrattualizzate: tutte dovranno comunicare in tempo reale le proprie disponibilità. È quanto stabilisce l’accordo sul riordino della rete delle degenze territoriali o di comunità sottoscritto oggi da Regione Lombardia con le organizzazioni sindacali Cgil Cisl Uil Lombardia, insieme alle rispettive Federazioni dei Pensionati, della Funzione Pubblica e dei Medici.

L’intesa prevede inoltre che Regione Lombardia avvii il processo di riordino della rete delle degenze territoriali, riclassificando i posti letto esistenti, razionalizzando l’offerta nell’ambito della degenza di comunità.

Altro punto importante dell’accordo è l’esenzione, in presenza di alcune condizioni di potenziale vulnerabilità del nucleo familiare, dalla compartecipazione al pagamento del superticket per le prestazioni ambulatoriali.

 

Etichette: , ,