Il Teatro Ideal nasce male. Preoccupazione dei sindacati sull’appalto

Filca Cisl, Fillea Cgil e Feneal Uil sono preoccupate per l’assegnazione dell’appalto relativo alla realizzazione del Teatro Ideal (nella foto il disegno progettuale) nell’ambito della riqualificazione dell’area Ideal Standard in via Milano, e chiedono al Comune un incontro urgente.

La questione è legata alle norme del cosiddetto Decreto Sblocca Cantieri. “Non possiamo tollerare – affermano i sindacati in una nota – che il criterio di aggiudicazione della gare sia soltanto il massimo ribasso” in aperta violazione al codice degli appalti. “Chiediamo l’applicazione delle norme che garantiscono un corretto riconoscimento contratto di lavoro e l’applicazione di tutte le azioni preventive in materia di sicurezza sul lavoro, sulla quale bisogna investire, non risparmiare”.

Nel caso specifico le organizzazioni sindacali fanno notare che “la gara per i lavori in via Milano è 5 milioni 520.150,85 euro, pochi euro sotto la soglia comunitaria. Questo valore ha permesso alla stazione appaltante di scegliere il prezzo più basso come criterio di aggiudicazione invece dell’offerta economicamente più vantaggiosa” che avrebbe dato garanzie sulla qualità dei lavori e il rispetto dei diritti dei lavoratori.

Etichette: , , , ,