Migranti, segni dei tempi

La risposta alla sfida posta dalle migrazioni contemporanee si può riassumere in quattro verbi: accogliere, proteggere, promuovere e integrare. A suggerirli è Papa Francesco nel testo  per la Giornata mondiale del migrante e del rifugiato che “Cibo per la mente”, la proposta di letture estive della Segreteria provinciale dei Pensionati Cisl, propone oggi ai suoi lettori.

“Non è in gioco solo la causa dei migranti – afferma il Papa -non è solo di loro che si tratta, ma di tutti noi, del presente e del futuro della famiglia umana. I migranti, e specialmente quelli più vulnerabili, ci aiutano a leggere i “segni dei tempi”.

 

 

Etichette: ,