Scuola 2019/2020: tra docenti e ausiliari più di 800 in pensione

L’articolo di apertura delle pagine di cronaca del giornale di Brescia di questa mattina è dedicato al mondo della scuola. In particolare alle domande di pensionamento dei docenti e del personale tecnico, amministrativo, ausiliario. “Se ne calcolano circa duecento tra il personale Ata, una quarantina nella scuola dell’infanzia, circa duecento nella primaria, 150 nelle medie e 220 nelle superiori”, ha spiegato al giornale Luisa Treccani, segretario generale di Cisl Scuola Brescia.

 

 

Che ripercussioni avrà questo esodo sul prossimo anno scolastico?  “Si sta congegnando un nuovo sistema, concordato con l’Ufficio scolastico territoriale” per evitare che ci siamo problemi, ha aggiunto la sindacalista: “In scuole polo si dovranno convocare tutti gli aspiranti a incarichi annuali, così da evitare ai singoli istituti la solita girandola di chiamate e risolvere l’operazione in breve tempo. Con la conclusione del concorso straordinario si avrà un certo numero di immissioni in ruolo nella scuola dell’infanzia e primaria, mentre è attesa a breve l’emanazione del bando per il concorso ordinario, che è già in bozza. Per la scuola secondaria abbiamo avanzato la proposta di stabilire due percorsi distinti: sono molti gli insegnanti con all’attivo almeno 36 mesi di esperienza, per questi proponiamo una selezione in base ai titoli, al servizio e un anno di formazione in itinere”.

Etichette: , , ,