Lago di Garda, sulla pesca intesa tra Lombardia, Veneto e Trentino
TORNA INDIETRO

Lago di Garda, sulla pesca intesa tra Lombardia, Veneto e Trentino

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 5 Aprile 2019

Un protocollo d’intesa per una gestione sostenibile e unitaria della pesca e per la tutela del patrimonio ittico del lago di Garda. Lo hanno sottoscritto oggi a Desenzano del Garda gli assessori con delega alla Pesca di Regione Lombardia, Regione Veneto e Provincia autonoma di Trento, impegnandosi ad una normativa comune della pesca professionale e sportiva nel Benaco.

Un tema, quello del coordinamento delle competenze normative sul Garda sempre sollecitato dai pescatori professionisti; la speranza è che le istituzioni sappiano ora coinvolgere le competenze di chi vive di pesca per definire regolamenti e azioni efficaci e condivisi.

Ad un tavolo di coordinamento spetterà il compito di semplificare le normative regionali in materia di pesca, definire la regolamentazione dell’accesso della pesca professionale su tutto il lago di Garda, stabilire le operazioni di vigilanza e controllo, definire le modalità di contenimento delle specie invasive per tutelare e incrementare l’ittiofauna autoctona.