Moustapha Fall è (finalmente!) cittadino italiano

C’era solennità ed emozione oggi pomeriggio nel Municipio di Vobarno. Moustapha Fall, 48 anni, senegalese di origine, in Italia dal 1993 e da 12 anni impegnato nella Cisl bresciana, ha giurato sulla Costituzione davanti al sindaco Giuseppe Lancini. Da questo momento Fall (così tutti lo conoscono dentro e fuori la Cisl) è a tutti gli effetti cittadino italiano.

Provo una grande gioia per lui – ha detto il segretario provinciale della Cisl Alberto Pluda che non ha voluto mancare alla cerimonia – perché Fall è un amico, un bravo sindacalista, una bella persona”.

 

Il più emozionato di tutti era però il nuovo cittadino: “Io mi sento italiano da un bel po’ – ha commentato dopo la cerimonia – ma avere anche i documenti che lo attestano è una soddisfazione straordinaria

Tra i messaggi di congratulazioni anche quello del presidente dell’Anolf Cisl, Giovanni Punzi, di cui Fall è il vice: “Un riconoscimento che arriva dopo tante traversie e sospensioni, giusto traguardo per uno come Fall si è sempre adoperato per l’integrazione e il diritto di cittadinanza di chi onestamente vive e lavora nel nostro Paese. Facciamo festa con lui!”.

 

Moustapha Fall si è avvicinato alla Cisl da lavoratore metalmeccanico diventando delegato di fabbrica per la Fim Cisl. Successivamente si è impegnato con l’Anolf e poi come operatore per l’Artigianato; è stato anche vicepresidente dell’Ente Bilaterale del settore per Brescia e provincia.

 

 

 

 

 

Etichette: nessuna etichetta