Bcc, a Brescia i lavoratori approvano l’Ipotesi di rinnovo del contratto

Più di 500 lavoratori hanno partecipato alle tre assemblee che si sono svolte sul territorio bresciano, per la presentazione dell’Ipotesi di rinnovo del contratto collettivo nazionale delle banche di credito cooperativo sottoscritto lo scorso 9 gennaio.
Il parere quasi unanime espresso a favore dell’accordo, in linea con i risultati – seppur parziali – a livello nazionale, è il segnale di come i lavoratori hanno voluto condividere il tortuoso percorso che ha portato alla firma di questa ipotesi di accordo, impostato dalle organizzazioni sindacali in questi anni.

DI NOIA (FIRST CISL BRESCIA): GRANDE SODDISFAZIONE
PER L’APPREZZAMENTO DEI LAVORATORI A QUANTO FATTO DAL SINDACATO

Partecipazione, discussione e condivisione. Sono le tre parole che hanno caratterizzato questa tornata assembleare – dichiara Andrea Di Noia, segretario generale First Cisl Brescia. In una situazione particolarmente complessa, determinata dall’applicazione della riforma di sistema entrata in vigore all’inizio dell’anno e dall’avvio delle due capogruppo nazionali – che scarica quotidianamente sui lavoratori forti preoccupazioni non solo professionali – il contratto diventa uno strumento necessario per gestire il cambiamento organizzativo in atto. Il senso di responsabilità e di apprezzamento che i lavoratori hanno manifestato nei confronti del lavoro svolto dai sindacati, è motivo di grande soddisfazione”.

Etichette: nessuna etichetta