Case popolari, sindacati contro la Regione: regolamento iniquo

Un regolamento sbagliato, iniquo e discriminatorio. Sono le parole d’ordine della manifestazione di protesta di Cgil, Cisl, Uil e dei sindacati degli inquilini, Sunia, Sicet, Unione Inquilini, Uniat e Conia che ha preso vita oggi pomeriggio davanti alla sede della Regione Lombardia a Milano. La Giunta regionale si appresta infatti a varare un provvedimento che penalizzerebbe proprio chi ha realmente e più bisogno di un alloggio popolare.

 

QUI l’analisi del sindacato e i dati del problema casa in Lombardia

 

Presente anche una delegazione della Cisl bresciana (con il segretario generale Alberto Pluda e il segretario MariaRosa Loda che ha la delega ai temi del welfare) e del Sicet Cisl provinciale (con il responsabile Emanuele Gilberti).

Nel corso del partecipato presidio organizzato unitariamente, una delegazione è stata ricevuta dell’Assessore regionale alla Casa, Stefano Bolognini, al quale è stato ribadito il giudizio fortemente negativo delle organizzazioni sindacali e la richiesta di aprire un confronto vero sul merito del provvedimento.

Etichette: nessuna etichetta