Anche Anolf Cisl con l’Italia che dice no all’odio, alla violenza, al razzismo

Anche l’Anolf, l’associazione promossa dalla Cisl per rappresentare il mondo dell’immigrazione e promuovere attraverso il lavoro percorsi di integrazione, ha partecipato nel pomeriggio al presidio “L’Italia che resiste”.

Un modo semplice e forte al tempo stesso – spiega Giovanni Punzi, presidente di Anolf Cisl – per dire no alle scelte di chi vorrebbe lasciare morire in mare coloro che scappano da guerra, fame e povertà; per dire no a chi interrompe i percorsi di assistenza e integrazione, a chi istiga all’odio e alla xenofobia dimenticando gli storici valori di accoglienza e convivenza civile che sono il nostro patrimonio più importante“.

I partecipanti hanno dato vita ad una catena umana che ha circondato Palazzo Broletto, sede della Prefettura, la rappresentanza del Governo sul territorio, da Piazza Paolo VI a via Cardinal Querini, via Mazzini, via Musei e vicolo Sant’Agostino.

Etichette: , ,