Contrasto alla povertà: dalla Regione una risposta troppo debole

In Lombardia sono oltre 670mila le persone che vivono in condizioni di povertà relativa e più di 26mila le famiglie che stanno beneficiando del Reddito di Inclusione. Le linee guida degli interventi sul disagio assunte da Regione Lombardia danno però una risposta ancora debole.

E’ quanto afferma l’Alleanza contro la povertà in Lombardia (nella foto un’iniziativa convegnistica dello scorso anno) in un articolato documento.

Nell’insieme – vi si legge – le linee guida riflettono un orientamento che fatica ad affrontare la complessità delle molteplici dimensioni e dei diversi gradi della povertà ed esclusione sociale.

Manca poi una relazione ed un collegamento tra le misure di prevenzione con quelle di contrasto alla deprivazione economica e sociale delle persone e delle famiglie che consenta di affrontare in maniera armonica ed efficace le diverse condizioni di disagio ed esclusione.

Da qui l’appello dell’Alleanza contro la povertà Lombardia affinché la Regione renda disponibili proprie risorse da correlare a quelle già destinate al Reddito di autonomia.

 

 

 

Etichette: , ,