Accordo per il rinnovo del contratto di lavoro nella grande distribuzione

Sono quasi 15.000 i lavoratori bresciani della grande distribuzione che dal primo gennaio troveranno in busta paga un aumento che a seconda dei livelli di inquadramento andrà da 17 a 42 euro al mese. E’ stato infatti raggiunto l’accordo tra Fisascat Cisl, Filcams Cgil, Uiltucs e Federdistribuzione per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro. Un accordo che riguarda i dipendenti di grandi catene come Ikea, Rinascente, Coin, Metro, Brico, Decathlon, Gruppo SMA (che vuol dire Auchan) Zara e tanti altri ancora.

L’intesa chiude un braccio di ferro iniziato nel 2015, quando le aziende della Grande distribuzione hanno imboccato due strade separate: da un lato quelle affiliate a Confcommercio, che ha rinnovato il contratto e ha aumentato la retribuzione mensile di 85 euro in tre anni; dall’altro quelle con Federdistribuzione, che ha mantenuto il testo invariato e ha applicato degli «anticipi sui futuri aumenti contrattuali» di 61 euro. Ora l’ulteriore aumento di 24 euro, equipara i dipendenti di Federdistribuzione ai colleghi di Confcommercio.

Etichette: nessuna etichetta