Non solo nonni. Il Premio Panzera occasione di un’importante riflessione

Giovanni Bergomi, 81 anni di Brescia; Mimma Ghitti, 80 anni di Darfo; Giuliano Lombardi, 72 anni di Corticelle di Dello. A loro è andato il 28esimo Premio Panzera della Fnp Cisl provinciale (biografie e motivazioni sono pubblicate nell’ultimo numero del giornale della Fnp Cisl, consultabile cliccando QUI).

La premiazione è avvenuta, come da tradizione, nella cornice del Centro Paolo VI di Brescia al termine di una mattinata introdotta dal segretario provinciale Giuseppe Orizio (che ha voluto anche ricordare Melino Pillitteri, recentemente scomparso), proseguita con un convegno in cui si è analizzata la realtà della condizione anziana oggi (lo ha fatto in modo particolare il sociologo Marco Carcano), i bisogni emergenti nel nostro territorio e la necessità di risposte d’insieme (sulle quali si è soffermata il direttore generale di Brescia Solidale Chiara Benini), il problema del mancato riconoscimento sociale dell’anziano (tema di studio recentemente pubblicato in volume dell’ex sindacalista Sandro Antoniazzi).

Un dialogo da cui sono venute riflessioni e stimoli molto importanti per tutto il gruppo dirigente allargato dei Pensionati Cisl bresciani che ha affollato l’aula magna del Centro Paolo VI.

Il servizio fotografico che documenta la mattinata è di Silvano Sala.

Etichette: