Rezzato, muore operaio travolto dal marmo che stava movimentando

Proprio mentre le agenzie di stampa battevano i dati del Registro regionale sugli infortuni mortali sul lavoro in Lombardia, è arrivata in mattinata la notizia di un terribile incidente in un deposito di lapidei a Rezzato. Massimo Giossi, 47 anni, stava manovrando una gru per spostare delle lastre di marmo quando queste gli sono cadute addosso. Trasportato in gravissime condizioni all’Ospedale Civile è morto poche ore dopo il ricovero.

Salgono così 50 i morti sul lavoro in Lombardia, 7 nel solo mese di novembre.

“Nonostante l’impegno su questo fronte e la volontà di un piano straordinario per la prevenzione – scrivono Cgil, Cisl e Uil Lombardia – evidentemente qualcosa non sta funzionando. Come organizzazioni sindacali da tempo solleviamo il problema a tutti i livelli istituzionali. Abbiamo più volte richiesto un incontro con l’Assessore al welfare di Regione Lombardia, oltre che per riaffermare l’impegno politico dell’assessorato e dell’intera giunta sul tema, anche per valutare quali azioni straordinarie si devono mettere in campo, a fronte del permanere di un grave problema per tutto il mondo del lavoro”.

 

 

Etichette: nessuna etichetta