Le sedi CISL sono aperte per le necessità di lavoratori, giovani, pensionati e cittadini. QUI tutti gli indirizzi e i numeri di telefono per prenotare un appuntamento

Venerdì scioperano medici, dirigenti sanitari e veterinari
TORNA INDIETRO

Venerdì scioperano medici, dirigenti sanitari e veterinari

2 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 20 Novembre 2018

Anche in Lombardia venerdì 23 novembre i medici e i dirigenti sanitari del Servizio sanitario nazionale incroceranno le braccia per 24 ore. Una protesta che vede impegnate tutte le sigle sindacali “in quella che è una delle più difficili vertenze degli ultimi anni”. “Nonostante promesse e corteggiamenti – affermano unite le organizzazioni sindacali – non si è sinora visto nulla, fatta eccezione per un piccolo aumento del numero dei contratti per i nuovi specializzandi, che restano comunque insufficienti”.

 

Alle motivazioni generali dello sciopero si aggiungono quelle specifiche sulla nostra Regione:

 

Fino ad ora – spiega Cisl Medici – la riforma ha fatto registrare continui aumenti degli accessi al Pronto Soccorso e la perdita di una medicina di elezione. La sopravvivenza del Servizio Sanitario Nazionale è sulle spalle dei suoi dirigenti sanitari, nel silenzio della politica, passata e presente, che ha considerato la sanità solo come un bancomat per i tagli lineari degli ultimi 10 anni. E’ in gioco non solo il futuro di un lavoro al servizio di un bene costituzionalmente tutelato ma anche quello della sanità pubblica e nazionale”.