Altro rinvio per Pasta Zara: l’investitore non c’è
TORNA INDIETRO

Altro rinvio per Pasta Zara: l’investitore non c’è

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 20 Ottobre 2018

Per Pasta Zara, l’atteso incontro programmato per lunedì 22 ottobre non ci sarà. “Confindustria Treviso – scrivono le organizzazioni sindacali in una nota – ci ha comunicato oggi il rinvio a nome per conto dell’azienda che non ha ancora individuato una soluzione definitiva alla situazione prefallimentare del Gruppo”. Insomma, l’investitore di cui tanto si è parlato non c’è, la crisi invece è molto concreta, come la data del 7 dicembre in cui scadrà il concordato in bianco.

“Non possiamo continuare in questa incertezza sul futuro dell’azienda e di tutte le maestranze di Rovato (Bs), Riese Pio X (Treviso) e Muggia (Trieste) – aggiungono – e per questo invitiamo il Gruppo a fissare celermente l’incontro nel quale comunicare chi sarà l’investitore e quale sarà il piano industriale che intende attuare, auspicando che la scelta del soggetto terzo ricada su chi dà maggiori garanzie all’occupazione. In questo senso chiediamo a tutte le istituzioni coinvolte di farsi parti attive per la salvaguardia di uno tra i più importanti gruppi alimentari italiani e dei suoi lavoratori”.