Fare sindacato oggi rileggendo il pensiero di Paolo VI. Cisl a convegno

Lavoro e promozione umana nel pensiero di Paolo VI [QUI il programma] è il titolo del convegno che avrà luogo martedì 18 settembre (9,30-12,30). Promosso dalla Cisl di Brescia sarà ospitato nell’auditorium dell’Istituto di studi e documentazione intitolato al pontefice bresciano che ha sede a Concesio. “Inseriamo la nostra iniziativa tra le tante che preparano l’appuntamento di metà ottobre per la cerimonia di canonizzazione – spiega Alberto Pluda, segretario provinciale della Cisl che introdurrà i lavori della mattinata – per confrontarci con il pensiero del Papa della modernità sulle questioni del lavoro e della promozione umana”.

 

MONTINI E L’INCONTRO CON IL MONDO DEL LAVORO

Punto di partenza della riflessione saranno gli anni ambrosiani del cardinale Montini, l’incontro con “la pratica del lavoro dell’uomo nel potente incubatore” della capitale del boom economico; a parlarne sarà Aldo Carera, ordinario di Storia economica all’Università Cattolica di Milano. Al suo intervento seguirà quello del presidente dell’Istituto Paolo VI, don Angelo Maffeis, che metterà in luce le tracce dell’esperienza pastorale ambrosiana nell’azione e negli atti del pontificato.

 

L’ATTUALITA’ DEL MAGISTERO DI PAOLO VI

Da questi contributi muoverà la seconda parte del convegno: una tavola rotonda sulla “attualità del pensiero sociale di Papa Montini” alla quale interverranno: Antonio Maria Baggio, professore di Filosofia politica all’Istituto Universitario Sophia di Loppiano (Fi); Umberto Folena, già caporedattore del quotidiano Avvenire; Ugo Duci, segretario generale della Cisl Lombardia. A coordinare e guidare il dialogo sarà il giornalista Adalberto Migliorati.

 

LA CISL E L’ISPIRAZIONE DELLA DOTTRINA SOCIALE DELLA CHIESA

Nello Statuto della Cisl è sancita la scelta aconfessionale dell’organizzazione, ma è proprio per questa libertà e indipendenza – osserva il segretario Pluda – che la Cisl ha potuto fare della Dottrina sociale della Chiesa un’ispirazione costante della sua azione nel mondo del lavoro, in quello economico e sociale. In questo senso diventa estremamente importante per il nostro fare sindacato oggi il confronto sull’attualità di Giovanni Battista Montini, sulla sua apertura al mondo, sul dialogo con quell’umanità che ogni giorno si misura con le contraddizioni e le speranze della complessità sociale”.

A chiudere il convegno, seppure solo con un messaggio, sarà il segretario nazionale della Cisl Annamaria Furlan.

 

 

Etichette: