Alternanza scuola-lavoro, da migliorare non da cancellare

L’alternanza scuola- lavoro può sicuramente essere migliorata ma sarebbe assurdo eliminarla o snaturarla. E a Brescia e provincia ha avuto un buon successo. Una sintesi nella quale si sono riconosciuti i relatori del convegno promosso ieri da Cisl Scuola che ha portato attorno al tavolo (la foto è stata pubblicata da Bresciaoggi) il dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale Giuseppe Bonelli (“Si devono monitorare le esperienze meglio riuscite”), Paola Artioli, vice presidente di Aib (“Preoccupazione per il progetto del Governo di cancellare l’alternanza scuola-lavoro”), e Massimo Ziletti, segretario generale della Camera di Commercio (“Il nostro Ente ha il compito di coordinamento dell’alternanza ed ha individuato iniziative di sostegno per le scuole e le piccole imprese”).

A coordinare il dialogo c’era Luisa Treccani, segretario provinciale di Cisl Scuola che non ha mancato di sottolineare come una proposta di alternanza sempre più strutturata costituisca una vera opportunità di formazione e di orientamento per i giovani.

Dai link è possibile leggere il resoconto del convegno pubblicato da Bresciaoggi e dal Giornale di Brescia.

 

 

 

 

Etichette: nessuna etichetta