Short, Doc, Film. A settembre torna il festival del cinema sul lavoro

Appuntamento dal 3 settembre al 11 ottobre per la quattordicesima edizione del Labour Film Festival, la rassegna cinematografica promossa da Cisl e Acli Lombardia con il Cinema Rondinella di Sesto San Giovanni dedicata a pellicole che hanno come argomento il lavoro (l’immagine qui accanto è tratta dal documentario Tre fili fino a Milano realizzato da Ermanno Olmi nella seconda metà degli anni ’50 seguendo una squadra di operai impegnata nel montaggio di una linea elettrica dell’alta tensione in Val Daone, nell’alto Chiese) e le tematiche ambientali e sociali, spesso contigue e in relazione con il lavoro stesso.

Tre le sezioni in cui si struttura il festival: Labour.short, che presenta corti di autori che si cimentano sui temi sociali, ambientali e del lavoro con opere di breve durata fino ad un massimo di 30 minuti; Labour.doc, rassegna del documentario di maggiore impegno creativo e produttivo; Labour.film, con una selezione dei lungometraggi più significativi che la stagione ha proposto, alcuni più noti, altri meno, ma tutti di sicuro interesse.

 

PROIEZIONI POMERIDIANE, PRESERALI (CON BUFFET) E SERALI

Novità di quest’edizione è il considerevole aumento delle giornate di proiezione pomeridiana (il lunedì, mercoledì e giovedì alle 15,30) denominate Pomeriggi al Labour; viene poi riproposto anche in questa edizione l’appuntamento del venerdì preserale (tra le 19.30 e le 20.15), caratterizzato dalla scelta di importanti documentari d’autore e dalla degustazione al termine della proiezione (spazio EnoCinema).

L’ingresso per tutte le proiezioni della giornata è di 4,00 euro per le proiezioni serali e 3,00 euro per le proiezioni pomeridiane.

 

PROIEZIONI E PRESENTAZIONI

Nutrita la partecipazione di ospiti ed addetti ai lavori: tra gli altri lunedì 4 settembre sono previsti gli interventi di Attilio Rossato, presidente di Acli Lombardia e Ugo Duci, segretario generale di Cisl Lombardia; lunedì 10 settembre Il Terzo Segreto di Satira, gli autori del film Si muore tutti democristiani incontrano gli spettatori del Cinema Rondinella alla proiezione delle 21.15; lunedì 17 settembre alle ore 20.45, Sandro Antoniazzi, ex segretario generale di Cisl Lombardia guida un omaggio alla figura di Pierre Carniti; sempre lunedì 17 settembre, alle ore 21.15, il regista Adil Azzab introduce la proiezione del suo film My name is Adil; mercoledì 19 settembre, alle ore 15.30, Carmen Vesci dell’associazione In Sesto introduce il film Il tuttofare.

 

SCORRENDO IL CARTELLONE

Tra gli altri film in cartellone: Tre fili fino a Milano di Ermanno Olmi, doveroso omaggio ad uno dei grandi del cinema italiano che più hanno contribuito a portare il lavoro al centro del dibattito cinematografico, in collaborazione con CSC – Archivio Nazionale Cinema d’Impresa per gentile concessione del gruppo Edison; il Nastro d’Argento come miglior commedia a Io sono tempesta di Daniele Luchetti; il Premio Miglior Regia a Cannes L’atelier di Laurent Cantet; il docufilm Visages Villages di Agnes Varda, Miglior Film all’Indipendent Spirit Awards 2018; Dogman di Matteo Garrone con il meritatissimo Premio come Miglior Attore a Marcello Fonte; Petit Paysan, premiato come miglior opera prima ai recenti Cesar francesi; Aperti al pubblico, l’ironico documentario vincitore del festival Visioni Italiane 2018; il doc Lorello e Brunello, vincitore del Premio Cipputi al Torino Film Festival 2018; Il Clan dei Ricciai, del regista sardo Pietro Mereu, vincitore del premio Ucca “L’Italia che non si vede” al recentissimo Biografilm Festival di Bologna.

 

SERATE EVENTO

Da segnalare inoltre gli eventi di: lunedì 24 settembre alle ore 20.30, Dalla parte di Marta con un happening dedicato alla figura di Giovanni Bianchi; Giovedì 11 ottobre, presso la Casa delle Associazioni e del Volontariato di Sesto San Giovanni la serata dal titolo Il lavoro nella Costituzione Italiana: visioni e riflessioni, in occasione del 70esimo anniversario della sua pubblicazione, con la partecipazione Guido Formigoni, docente di Storia Contemporanea allo Iulm di Milano.

A parte quest’ultimo appuntamento l’intera rassegna si svolge al Cinema Rondinella di Sesto San Giovanni, in via Matteotti 425, con il patrocinio del Servizio per la vita sociale e il lavoro della Diocesi di Milano e di Europa Cinemas e di BCC Milano, e con la collaborazione del Circolo Acli San Clemente, di Lombardia Servizi e di BiblioLavoro.

 

 

 

Etichette: nessuna etichetta