Cisl, sulle pensioni basta annunci. Il Governo si apra al confronto

Dalla Cisl arriva una nuova richiesta al Governo di riaprire il dialogo sulla riforma delle pensioni in vista della Legge di bilancio. La lunga fase degli annunci e dei proclami deve lasciare spazio ad un confronto che lasci da parte i toni elettorali e si misuri con la realtà.

 

 

 

Pensioni, le idee della Cisl e alcune domande al Governo

è il titolo di un volantino che sintetizza le questioni da affrontare:

  • nuove regole di accesso più flessibile al pensionamento:
  • individuazione di ulteriori professioni che per loro gravosità dovranno prevedere deroghe alle norme sull’aspettativa di vita;
  • necessità di predisporre una formula a sostegno della previdenza dei più giovani;
  • valorizzazione del lavoro di cura, in considerazione del cambiamento in atto nel Paese delle condizioni epidemiologiche e sociali che incidono sull’invecchiamento della popolazione;
  • riadeguamento al costo della vita delle pensioni in essere, prevedendo per le stesse una reale azione perequativa;
  • riproposizione a sostegno dei lavoratori esodati di una nuova salvaguardia, unitariamente alla proroga della cosiddetta “opzione donna” che, pur non trovando riscontro nel “contratto digoverno”, dovranno essere ricompresi nelle misure della prossima legge di stabilità.

Etichette: , , ,