La Cisl al Governo: apra un confronto sul lavoro. No al ritorno dei voucher

Fai Cisl e le altre sigle sindacali del lavoro in agricoltura hanno indetto una mobilitazione nazionale per il 24, 25 e 26 luglio. Tema della protesta l’annuncio da parte del Governo che saranno ripristinati i voucher in agricoltura. “Sono uno uno strumento che danneggia gravemente il lavoro contrattualizzato – denuncia la Fai Cisl Lombardia (come aveva fatto nei giorni scorsi la Fai di Brescia) – e non aiuterà la lotta al lavoro nero. Anzi, porterà ad una riduzione degli occupati agricoli coperti da regolare contratto, con gravi implicazioni sugli strumenti di sostegno al reddito e previdenziale che hanno garantito in decenni un buon equilibrio tra flessibilità organizzativa del lavoro e sicurezza sociale”.

 

FURLAN (CISL): SI APRA UN CONFRONTO SUL LAVORO

Comincia con il piede sbagliato il cammino sul tema del lavoro di quello che si proclama come un Governo del cambiamento. E anche sull’insieme degli interventi elencati nel cosiddetto “Decreto dignità” c’è molto da discutere. Lo ha ricordato al Ministro e vicepremier il segretario generale della Cisl Annamaria Furlan intervistata in questi giorni da diversi organi di informazione.

 

 

Etichette: , , , ,