Banche, 383 Comuni (10 in Lombardia) senza sportello. Ricerca First Cisl

Rispetto a sette anni fa, in Italia ci sono 6.289 sportelli bancari in meno (1.100 quelli chiusi in Lombardia), il personale di rete è sceso di 26.249 addetti e ben 383 comuni (10 nella nostra regione) sono rimasti totalmente privi di questo servizio.

E’ quanto emerge da una ricerca dell’Ufficio Studi della First Cisl, la federazione dei lavoratori delle banche e delle assicurazioni. Giulio Romani, che ne è il segretario generale, accusa: “I top manager giustificano l’abbandono del territorio con l’avanzata del digitale, ma è un pretesto, perché il ritmo delle chiusure dalla fine del 2010 è stata del 18,7% contro un calo di accessi alle agenzie solo del 7,5%. La verità è che le banche si sono trasformate in distributori di prodotti finanziari di massa, come vendessero telefonini o abbigliamento, e dunque mirano soprattutto a tagliare i costi. Così è inutile sperare nella ripresa dell’economia, urge una riforma socialmente utile del sistema bancario e l’occasione per avviarla è il prossimo rinnovo dei contratti nazionali”.

 

 

 

Etichette: , ,