Medtronic, presidio sospeso. Lunedì riprende il lavoro

Dalla prossima settimana i dipendenti della Medtronic di Roncadelle e Torbole Casaglia rientreranno al lavoro.

La decisione è stata presa oggi pomeriggio dall’assemblea dei lavoratori su proposta delle organizzazioni sindacali, alla luce di quanto emerso nell’incontro di giovedì al Ministero dello Sviluppo e agli impegni assunti dalla proprietà.

Il presidio che per oltre un mese le lavoratrici hanno tenuto vivo davanti ai due stabilimenti viene sospeso; confermato invece lo stato di agitazione e un’ora di sciopero al giorno, per ogni turno.

 

MARCHI (FEMCA CISL): SI DISCUTE DI REINDUSTRIALIZZAZIONE,
NON DI INCENTIVI ALL’ESODO

Davanti alle lavoratrici e ai lavoratori della multinazionale americana del biomedicale, il segretario generale della Femca Cisl, Giuseppe Marchi, ha ribadito che “muovere un colosso come Medtronic dalle sue posizioni non è cosa da poco. Il mese di sciopero e di presidio ha reso visibile la capacità di affrontare una situazione apparentemente disperata con una raffica di licenziamenti che sarebbero dovuti partire già a gennaio, e di mettere sulla bilancia del confronto non gli ammortizzatori sociali o gli incentivi all’esodo ma la possibilità di un piano di reindustrializzazione“.

 

Etichette: , , ,