I metalmeccanici lombardi raccolgono fondi per i bambini siriani

Un’ora di lavoro per i bambini siriani. E’ l’iniziativa lanciata dai sindacati dei metalmeccanici Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm della Lombardia. Si chiama #MetalWorkersForPeace, una campagna straordinaria di raccolta fondi a favore delle vittime innocenti della guerra in Siria: 7 anni di conflitto, 400mila vittime (di cui 20mila sono bambini), centinaia di migliaia di profughi e di sfollati.

 

I fondi raccolti saranno devoluti all’associazione “Vento di Terra Onlus” che in Giordania si occupa di assistenza ai minori e delle madri nei campi informali dove confluiscono i rifugiati siriani, garantendo il reinserimento dei giovani in percorsi scolastici e di istruzione.

LE MODALITÀ DELLA CAMPAGNA

Con le buste paga dei prossimi mesi, tutti i lavoratori riceveranno un modulo di delega volontaria i lavoratori potranno autorizzare la trattenuta dell’equivalente in euro di un’ora di lavoro e versarla direttamente all’associazione.

Fim, Fiom, Uilm della Lombardia ringraziano Confindustria Lombardia per la sensibilità e per il sostegno all’iniziativa, nonché per la collaborazione nell’inviare alle imprese associate, per tramite delle proprie sedi territoriali, tutta la documentazione necessaria.

La campagna di raccolta fondi avrà termine con la busta paga del mese di settembre: Fim, Fiom, Uilm e l’Associazione Vento di Terra daranno conto pubblicamente dei contributi raccolti.

 

 

Etichette: , ,