Vigili del Fuoco, via in 19 senza sostituzione. I sindacati si appellano al Prefetto

Secondo i calcoli del Dipartimento centrale dei Vigili del Fuoco, il presidio di Brescia ha un esubero di 19 vigili e ne ha disposto il trasferimento a partire dal prossimo settembre. Peccato che i dirigenti centrali non si ricordino – ribattono preoccupate le organizzazioni sindacali – della carenza di 70 quadri intermedi, 45 dei quali compongono le squadre che tutti i giorni sono in strada per il soccorso! (Nella foto l’intervento di oggi pomeriggio in Tangenziale dove un camion di pneumatici è andato a fuoco).

Una situazione paradossale che ha spinto i rappresentanti sindacali dei Vigili del Fuoco a chiedere al Prefetto un incontro urgente.

IL DANNO…

Il Comando di Brescia – spiegano i sindacati in un comunicato – da ormai quasi 9 anni soffre di una gravissima carenza di capi squadra, capi reparto e ispettori antincendio per una carenza totale di circa 70 unità. Le proteste messe in atto in questi anni hanno consentito di avere una ventina di vigili in più e un monte ore straordinarie che è servito a mandare avanti il Comando, in continua emergenza, sempre zoppicando, più volte facendo assolvere ai vigili più anziani la delicata mansione del capo squadra.

… LA BEFFA

A fronte di questa situazione la rendicontazione ricevuta da parte della dirigenza centrale appare paradossale: Brescia ha un esubero di 19 vigili, quindi alla prossima mobilità nessuno rimpiazzerà i trasferiti, anzi ne partiranno 26 e ne arriveranno solo quattro!

PRONTI ALLO SCIOPERO 

Mentre attendono la risposta della Prefettura, le organizzazioni sindacali si dicono pronte a proclamare lo stato di agitazione provinciale, lo sciopero se necessario, per pretendere che il Comando di Brescia possa contare su un organico adeguato

Etichette: , , ,