Lavoro e sicurezza. Reboni (Cisl): formazione, formazione, formazione

Come si costruisce una cultura della sicurezza nei luoghi di lavoro? Certamente attraverso norme precise (e quelle di cui l’Italia si è dotata sono leggi chiare e vincolanti per tutti), certamente attraverso un sistema di verifica e di controllo efficace (terreno sul quale c’è sempre spazio di miglioramento), ma soprattutto con una formazione sistematica che ha però bisogno di affinare metodi e strumenti. Lo ha detto questa mattina Paolo Reboni, segretario della Cisl provinciale, intervenendo al convegno promosso da Anmil e Saef in occasione della Giornata mondiale per la sicurezza sul lavoro.

LA SITUAZIONE
I promotori hanno affidato la relazione introduttiva alla Cisl: una comunicazione fatta soprattutto di dati e di comparazioni per avere chiaro il quadro di un problema che nonostante gli sforzi sembra cristallizzato a livelli preoccupanti [clicca QUI per scaricare le slide con i dati INAIL 2017]

UNA FORMAZIONE DA RIVITALIZZARE
Il segretario Cisl ha usato quattro parole per qualificare l’impegno necessario ad una formazione alla sicurezza sui luoghi di lavoro che esca dalla routine e crei le condizioni per un apprendimento partecipe: passione, innovazione, coraggio, convinzione.

Etichette: , , ,