Rinnovato il “patto per la legalità nell’edilizia pubblica e privata”
TORNA INDIETRO

Rinnovato il “patto per la legalità nell’edilizia pubblica e privata”

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 6 Aprile 2018

In un anno a Brescia sono stati regolarizzati 212 lavoratori del settore delle costruzioni e controllati 2.417 cantieri. E questo grazie al protocollo d’intesa per il “Rafforzamento della legalità nell’edilizia pubblica e privata” firmato nel 2016  tra Comune di Brescia, Ance-Collegio costruttori Edili, Filca Cisl, Feneal Uil e Fillea Cgil, Cassa paritetica edile.

Il protocollo è stato rinnovato e nuovamente sottoscritto oggi nel Palazzo municipale, presente il sindaco di Brescia Emilio Del Bono, con l’impegno a proporre la diffusione sul territorio delle azioni di monitoraggio e di controllo attraverso il coinvolgimento di tutti i Comuni della nostra provincia.

La collaborazione tra gli attori dell’intesa consente di combattere le illegalità del settore che generano concorrenza sleale e mancato rispetto delle norme sulla sicurezza per i lavoratori, e aprono spazi alle infiltrazioni mafiose. Lo scambio dei dati riguardanti imprese, cantieri e lavoratori consente la creazione di una rete che rende più semplice l’individuazione di situazioni anomale.