Oltre 91mila gli iscritti Cisl con una ulteriore crescita dei lavoratori attivi

Crescono i lavoratori attivi iscritti alla Cisl. Ancora più del numero complessivo delle adesioni al sindacato di via Altipiano d’Asiago – che anche quest’anno supera quota 91.000 – è questo il dato più significativo del Tesseramento 2017 della Cisl bresciana.

Lo ha presentato questa mattina alla stampa il segretario provinciale Francesco Diomaiuta, assieme al segretario organizzativo Alberto Pluda, con una lettura dettagliata dell’andamento degli iscritti e una riflessione sull’importanza dei servizi che la Cisl assicura ai lavoratori, ai giovani, ai pensionati, ai cittadini.

 

PIÙ ISCRITTI TRA I LAVORATORI ATTIVI

Guardando ai numeri nel loro insieme – ha affermato Diomaiuta – la Cisl bresciana è una realtà associativa con 91.380 iscritti che riafferma una presenza forte ed importante per l’intero territorio: i lavoratori attivi sono 45.960, più numerosi della quota di tesseramento rappresentata dai 45.514 lavoratori pensionati.

Un risultato certamente positivo – ragiona il segretario Cisl – se letto alla luce del contesto economico e occupazionale complessivo composto si da una leggera ripresa economica (verificatasi solo nella parte finale del 2017) ma caratterizzato, ad oggi, da una scarsa ripresa occupazionale fatta principalmente da assunzioni a tempo determinato”.

Il calo delle adesioni nei pensionati – nella misura del 3% rispetto al 2016 –è ancora oggi legato all’effetto della legge di riforma del 2012 che ha allontanato l’accesso alla pensione, quasi azzerando per quanto riguarda la Cisl il tasso di sostituzione tra le fila della Fnp.

 

 

L’ANALISI SETTORE PER SETTORE

L’insieme dei settori del manifatturiero (metalmeccanica, edilizia, tessile, chimica, gomma, telecomunicazioni, energia) fa segnare -4%.

L’agroindustriale registra invece un -5%.

Sono in crescita, +5%, gli iscritti del lavoro pubblico (enti locali, stato e parastato, sanità, scuola, sicurezza), che si apprestano nel prossimo mese al rinnovo delle Rsu dove la Cisl Bresciana mira a confermare il forte dato positivo che l’ha caratterizzata nelle elezioni del 2015.

Il terziario (commercio, credito e assicurativi, poste) registra un calo di adesioni del 6%, anche se all’interno va letto il dato positivo dei bancari-assicurativi che si affermano con un +2%.
Calano anche gli iscritti nei trasporti -14%.

Nel quadro riassuntivo del tesseramento Cisl è importante l’aumento degli iscritti Sicet, il sindacato degli inquilini, (+19%), quello della Felsa, Federazione Lavoratori Somministrati Autonomi ed Atipici, (+5%), e dell’Anolf, l’associazione della Cisl per i lavoratori stranieri, che nel 2017 sono passati da 84 iscritti a 210 associati.

 

OLTRE 2.000 ADESIONI
DALLE SPERIMENTAZIONI ORGANIZZATIVE

Importante la sperimentazione organizzativa del 2017 che ha portato alla costituzione dello Sportello Lavoro (con 1906 persone incontrate e assistite) che prende in carico i lavoratori in difficoltà ed intreccia la necessità di riqualificazione con il bisogno di lavoro in collaborazione con IAL, l’istituto di formazione professionale di riferimento per la Cisl ed alcune agenzie per il lavoro.

La sperimentazione ha portato anche all’apertura in alcune sedi del territorio di uno Sportello Dimissioni on-line che ha incrociato le necessità dei lavoratori che si dimettono per cambiare lavoro. Le due nuove attività, grazie anche alla professionalità espressa dai collaboratori dedicati della Cisl Bresciana ha portato a fidelizzare 2.052 nuovi lavoratori che nel conto complessivo delle adesioni vanno sotto la voce abbiamo di “tessere speciali”.

 

IL SISTEMA DEI SERVIZI CISL BRESCIA

Lo scorso anno l’intero Sistema Servizi della Cisl bresciana ha dato risposte a 190.253 persone, e si sta affermando sempre più come un sistema non solo di affiancamento all’attività delle categorie ma di autonoma attrazione associativa:

  • 125.264 cittadini si sono rivolti al Caf Cisl
  • 42.714 al Patronato Inas
  • 3.591 all’Adiconsum, l’associazione dei consumatori
  • 1.930 al Sicet.

L’Ufficio Vertenze della Cisl bresciana ha assistito lo scorso anno 4.348 lavoratori consentendo il recupero di spettanze pari a 6milioni 980mila euro.

 

Il Sistema Servizi della Cisl bresciana (2017)

 

COMPETENZA E DISPONIBILITÀ
SONO ALLA BASE DI QUESTI RISULTATI

Sono numeri che hanno portato da un lato a consolidare il dato associativo – ha concluso il segretario generale della Cisl bresciana – dall’altro ad incrementarlo con nuovi iscritti che si sono rivolti ai nostri servizi riconoscendone la qualità e la competenza, merito principalmente della disponibilità e della professionalità dei nostri collaboratori ai quali va il ringraziamento di tutta l’organizzazione”.

 

 

Etichette: , ,