C’è la ripresa, ma sugli aumenti salari Federgomma fa orecchie da mercante
TORNA INDIETRO

C’è la ripresa, ma sugli aumenti salari Federgomma fa orecchie da mercante

2 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 1 Febbraio 2018

“In questi giorni le pagine economiche dei quotidiani hanno sottolineato che gli adeguamenti salariali del comparto coprono solo il 50% della perdita del potere d’acquisto dei salari per gli effetti dell’inflazione. Eppure Federgomma, l’associazione delle aziende del settore, continua in un atteggiamento paradossale di chiusura nonostante la ripresa che il settore sta registrando”.

Giuseppe Marchi, segretario provinciale della Femca Cisl, sintetizza così le ragioni dello sciopero di 8 ore vissuto oggi in tutte le aziende della Gomma Plastica per il giusto riconoscimento degli aumenti contrattuali.

Circa 200 i lavoratori, nonostante il freddo e la pioggia hanno manifestato in corteo partendo dai cancelli dell’ex CF Gomma di Passirano, oggi Dtr Vms Italy, fino al casello autostradale di Ospitaletto volantinando tra gli automobilisti prima di fare ritorno all’azienda. Al corteo si sono aggiunte nella mattinata anche diverse delegazioni di altre fabbriche del settore operanti nella nostra provincia.