Italcementi, otto ore di sciopero per un premio di risultato dignitoso
TORNA INDIETRO

Italcementi, otto ore di sciopero per un premio di risultato dignitoso

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 1 Novembre 2017

Italcementi di Rezzato e di Calusco (Bg) in sciopero. La protesta è di otto ore e riguarda l’intera giornata di giovedì 2 novembre con un presidio davanti ai cancelli delle due cementerie a partire dalle 5 del mattino.

Filca Cisl e Fillea Cgil danno seguito così al mandato ricevuto dalle assemblee dei lavoratori tenute mercoledì scorso sul problema di un premio di risultato non in linea con l’andamento aziendale.

La riorganizzazione del Gruppo dopo l’acquisizione di Italcementi da parte di HeidelbergCement – si legge in una nota sindacale – ha portato sempre più i lavoratori ad essere polivalenti e polifunzionali, garantendo il positivo andamento di tutti gli indici produttivi di ogni sito. Il senso di responsabilità, con cui è stata gestita la delicata vertenza occupazionale in questi anni, non può essere ancora una volta scaricata sui lavoratori, dopo il taglio di tutte le previdenze di welfare aziendale riconosciute fino al 2015”.

Le RSU dello stabilimento bresciano e di quello bergamasco chiedono con forza, insieme a Filca Cisl e Fillea, un accordo economico dignitoso e un impegno serio per completare l’organico aziendale in tempi brevi e consentire ai lavoratori di godere dei riposi previsti.