Guarda la registrazione del convegno  E’ POSSIBILE SUPERARE L’OSTACOLO DELLE PAURE? clicca QUI

Diffusi i dati Istat sul lavoro. La Cisl: manca lo scatto di coraggio e responsabilità delle imprese
TORNA INDIETRO

Diffusi i dati Istat sul lavoro. La Cisl: manca lo scatto di coraggio e responsabilità delle imprese

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 31 Ottobre 2017

Occorrerebbero maggior coraggio e maggiore responsabilità da parte delle imprese che ormai assumono in modo stabile solo con corposi incentivi“. Gigi Petteni, segretario confederale Cisl, commenta così i dati Istat sul lavoro nel mese di settembre.

Secondo le stime provvisorie dell’Istat, a settembre il tasso di disoccupazione si attesta all’11,1%, invariato rispetto ad agosto, mentre quello giovanile sale al 35,7% (+0,6 punti). La stabilità dell’occupazione nell’ultimo mese è frutto di un aumento tra gli uomini e gli over 35 e di un equivalente calo tra le donne e i 15-34enni. Risultano in aumento gli indipendenti, stabili i dipendenti a termine, in calo i permanenti.

Senza dare una prospettiva di tutele, di qualità del lavoro e di stabilità ai lavoratori – conclude Petteni – non soltanto si mina la fiducia dei nostri giovani e dei loro progetti di vita, ma è anche difficile far crescere la produttività del lavoro“.