Ofar , sciopero e presidio per una ripresa di normali relazioni sindacali
TORNA INDIETRO

Ofar , sciopero e presidio per una ripresa di normali relazioni sindacali

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 5 Ottobre 2017

Sciopero (un’ora a inizio turno) e presidio davanti ai cancelli della fabbrica. E’ successo oggi alla Ofar di Visano, azienda di forgiatura e lavorazione dell’acciaio del Gruppo Giva, dove Fim Cisl, Fiom e Rsu aziendali lamentano “l’atteggiamento dell’azienda che sistematicamente rifiuta il confronto sindacale su tematiche organizzative e contrattuali, imponendo ai lavoratori scelte unilaterali, anche al di fuori dei confini contrattuali e normativi”.

La protesta è stata decisa dall’assemblea dei lavoratori “dopo anni di non conflittualità all’interno dell’azienda”, si legge in una nota sindacale. Fim Cisl, Fiom e Rsu sottolinenao come la rigidità intervenuta nei rapporti tra azienda, lavoratori e sindacati “non è coerente con una storia di relazioni sindacali che ha sempre permesso di trovare soluzioni condivise sulle problematiche”.

I lavoratori auspicano che la direzione aziendale colga “la disponibilità più volte espressa dalle organizzazioni sindacali e dalla Rsu a discutere di tutta la partita contrattuale e le necessità organizzative, per cercare soluzioni condivise, in una logica di partecipazione dei lavoratori alla definizione e al raggiungimento degli obbiettivi aziendali, attraverso il giusto riconoscimento di rappresentanza dei soggetti al tavolo”.

 

ofar, sciopero e presidio 5.10.2017