Il ministro al Congresso Cisl: si premiano solo gli imprenditori che investono
TORNA INDIETRO

Il ministro al Congresso Cisl: si premiano solo gli imprenditori che investono

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 30 Giugno 2017

Con il programma Industria 4.0 lo Stato premia solo gli imprenditori che investono, e secondo me questo è buon principio“. Così il ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, intervenendo oggi pomeriggio all’approfondimento sulle sfide tecnologiche ed informatiche della produzione industriale inserito nel programma del Congresso nazionale della Cisl.

Industria 4.0 è un modello che cambia completamente il paradigma nelle relazioni tra imprenditore e lavoratore – ha aggiunto il Ministro – ed è un processo che va accompagnato. In questo nuovo paradigma il lavoratore ha bisogno di una formazione costante”.

“Noi abbiamo una grande transizione da gestire – ha aggiunto il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti – che deve fare i conti con la preoccupazione e l’insicurezza, figli da una parte della lunga crisi che abbiamo attraversato e dall’altra della profondità e della velocità dei i cambiamenti in atto. Per questo le politiche di accompagnamento devono riguardare sia chi perde il lavoro, sia chi lo cerca, sia chi ce l’ha. Il capitolo delle politiche attive per il lavoro è essenziale: siamo lenti nel fare questo passaggio perché’ in Italia non le abbiamo mai fatte, perchè hanno bisogno di servizi, di infrastrutture. Le politiche attive rappresentano un grande cambiamento che ha bisogno di un grande sforzo e di una grande collaborazione“.