Ilnor (Eredi Gnutti), al Ministero si discute di cassa integrazione e reindustrializzazione

Dal Ministero dello Sviluppo arriva qualche segnale sulla crisi della Ilnor di Scorzè (che fa capo alla Eredi Gnutti Metalli di Brescia), “anche se ancora – sottolinea la Fim Cisl – non è stato presentato il piano industriale che pure è indispensabile per comprendere il futuro del gruppo”.

Nella riunione che si è tenuta ieri al Ministero si è discusso di reindustrializzazione del sito al confine tra le province di Venezia e Treviso che il Gruppo bresciano ha annunciato di voler abbandonare (trasferendo la produzione in Lombardia), della erogazione della cassa integrazione guadagni straordinaria per i 92 lavoratori e dell’eventuale supporto ai lavoratori disponibili, volontariamente, al trasferimento o all’esodo.

Le parti proseguiranno l’esame di questi temi, sempre al Ministero, lunedì 22 maggio; un ulteriore appuntamento è già stato calendarizzato nel pomeriggio di martedì 30 maggio

Etichette: , , , , ,