La Cisl alla Festa dei Popoli. Punzi (Anolf): “Conoscenza, vicinanza, collaborazione”

Anche la Cisl bresciana, assieme alla Fnp e più operativamente attraverso l’Anolf, sostiene e promuove la Festa dei Popoli che riunirà domani al PalaBrescia di via san Zeno (ma con un prologo anche nella giornata di oggi) le tante comunità straniere, espressioni culturali, religiose e linguistiche presenti nella nostra provincia.

 

FRAMMENTI DI MONDO A BRESCIA

Per noi – sottolinea Giovanni Punzi, presidente dell’Anolf, l’associazione della Cisl che segue le problematiche dei lavoratori stranieri – la Festa dei Popoli è la naturale continuazione di un lavoro di conoscenza e di vicinanza con le tante associazioni che rappresentano frammenti di mondo a Brescia e nel suo territorio, fatto di incontri in cui spieghiamo il ruolo della Cisl e dell’Anolf nella società, mettendo a disposizione la nostra esperienza e verificando la possibilità di concrete e fattive collaborazioni“.

DIVERSITÀ CULTURALI, ARRICCHIMENTO RECIPROCO

L’obiettivo della Festa è innanzitutto quello di far “vivere la diversità culturale non come un qualcosa che divide ma come un’opportunità di arricchimento reciproco e una possibilità di convivenza pacifica”, un’occasione di incontro con i diversi gruppi di immigrati presenti in città, un’opportunità per riflettere sul fenomeno globale dell’immigrazione.

IL PROGRAMMA

Oggi sono in programma momenti di approfondimento spirituale e laboratori tematici. Domani la giornata si aprirà con una celebrazione delle comunità migranti cattoliche, mentre negli spazi del PalaBrescia saranno allestiti stand culturali, pic-nic etnici, canti e balli dai diversi paesi.

 

 

Etichette: , , , ,