Edilizia, mobilitazione nazionale per le pensioni, il lavoro e la sicurezza

Il 25 maggio i lavoratori edili scenderanno in piazza “per rivendicare il diritto ad accedere realmente alla pensione dopo anni passati sulle impalcature – si legge nel manifesto della protesta – per la sicurezza, per il lavoro e per il rinnovo dei contratti, e per una seria lotta al lavoro nero”.

Cinque le città in cui si concentreranno le manifestazioni: Roma, Bari, Bologna, Cagliari e Palermo. La mobilitazione è indetta dai sindacati nazionali di categoria Filca Cisl, Fillea Cgil e Feneal Uil.

 

Etichette: , , , ,