Esposito (Sicet Brescia) eletto nella Segreteria regionale del sindacato inquilini della Cisl
TORNA INDIETRO

Esposito (Sicet Brescia) eletto nella Segreteria regionale del sindacato inquilini della Cisl

2 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 7 Maggio 2017

Fabrizio Esposito, responsabile del Sicet Brescia, è stato eletto nella Segreteria regionale del Sindacato Inquilini Casa e Territorio della Cisl, al termine dell’8° congresso regionale che ha riunito ieri a Milano 89 delegati in rappresentanza di circa 25mila iscritti; Esposito, insieme a Roberto Bertola del Sicet Bergamo, coadiuverà il nuovo segretario generale, Leo Spinelli del Sicet Milano.

 

AUMENTARE L’OFFERTA E ACCESSIBILITÀ

“La casa diritto di tutti: per un abitare inclusivo e sostenibile” era lo slogan scelto per il congresso, che ha rilanciato l’urgenza di un piano nazionale per l’edilizia pubblica finalizzato a contrastare l’emergenza abitativa aumentando l’offerta accessibile, e di interventi mirati a livello regionale, a partire da un Fondo regionale a sostegno delle politiche abitative.

SFRATTI E SVANTAGGIO ECONOMICO

In Lombardia aumentano gli sfratti, ad un ritmo di 12-13.000 nuovi provvedimenti di rilascio e 5-6.000 esecuzioni con l’intervento dell’ufficiale giudiziario all’anno. Cifre che evidenziano un’emergenza abitativa centrata sullo svantaggio economico e la morosità quale motivo quasi esclusivo. Da qui la richiesta del Sicet Lombardia di potenziare gli interventi per l’edilizia residenziale pubblica, anche nell’ambito della nuova legge regionale.

LA POLITICA SI DIA UNA MOSSA
POLITICHE ABITATIVE PUBBLICHE SONO FATTURE DI SVILUPPO

Da troppo tempo registriamo il totale disinteresse da parte della politica e dei vari governi per le problematiche della casa – ha detto Guido Piran segretario generale del Sicet nazionale – anche se le politiche abitative pubbliche a canone sostenibile potrebbero dare un impulso vero alla crescita e allo sviluppo del Paese, consentendo ai giovani di emanciparsi dalla famiglie e progettare una vita autonoma”.