Richiedei, procedura per 70 esuberi. Cisl Fp: politica locale e regionale ha fallito

Cisl Funzione Pubblica, Fp Cgil e Uil Fpl hanno ricevuto oggi la comunicazione formale da parte della Fondazione Richiedei della dichiarazione di esubero di 70 lavoratori.

“Dopo il fallimento della politica locale e regionale come sempre a pagare il conto sono i lavoratori”, commentano amaramente i sindacati che comunque non hanno alcuna intenzione di abbandonare la rivendicazione di soluzioni alternative al licenziamento.

L’apertura della procedura di confronto tra azienda e rappresentanti dei lavoratori, prevista dalla legge, è conseguenza del trasferimento dei due reparti dell’Ospedale Civile distaccati nella struttura sanitaria di Gussago (trasferimento che comporta una notevole riduzione sia delle attività che degli introiti), ma anche – accusano le sigle sindacali – “a fronte di una mancata decisione a livello Regionale su progetti avanzati dalla direzione”.

Il sindacato punta ora all’apertura di un tavolo di contrattazione con l’obiettivo di trovare soluzioni per non avere esuberi: “Abbiamo chiesto la disponibilità alla contrattazione a tutto campo, copia del piano industriale, della dotazione organica compresi i libero professionisti, raccomandando che non si diffondano voci su numeri e nomi del personale in esubero, che ad oggi risultano false e che creano solo confusione e malessere tra i lavoratori”.

Non arretriamo – concludono Cisl Funzione Pubblica, Fp Cgil e Uil Fpl – e ci faremo carico della responsabilità di scelte per evitare i licenziamenti, mettendoci la faccia e sporcandoci le mani, nell’interesse esclusivo dei lavoratori”.

Etichette: , , , ,