Guarda la registrazione del convegno  E’ POSSIBILE SUPERARE L’OSTACOLO DELLE PAURE? clicca QUI

Operai agricoli, rinnovato il contratto provinciale
TORNA INDIETRO

Operai agricoli, rinnovato il contratto provinciale

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 28 Dicembre 2016

un momento della trattativa per il rinnovo del contratto provinciale Operai agricoli e florovivaisti – circa 10mila lavoratori nel bresciano – hanno un nuovo contratto integrativo provinciale; il precedente era scaduto nel 2015. L’intesa è stata siglata oggi da Coldiretti, Cia Est Lombardia, Unione provinciale agricoltori, Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil.

Dal primo gennaio 2017 i minimi salariali orari aumentano del 2% (per i lavoratori della raccolta, quelli con paghe attualmente più basse, l’aumento è del 2,3%); sull’indennità di aprile (premio) che mediamente corrisponde a 126 ore lavorative, l’aumento medio sarà del 3%.

Nell’ambito delle prestazioni l’intesa prevede un indennizzo di 52 euro giornalieri per i primi tre giorni di ricovero ospedaliero che non prevedano interventi chirurgici (carenza Fisa). La maternità facoltativa è fissata in sei mesi integrati fino al 100% e potranno beneficiarne anche le lavoratrici a tempo determinato.

Sottoscrivendo il nuovo contratto integrativo provinciale – che avrà durata quadriennale – le parti si sono impegnate ad aprire da subito il confronto sulle prestazioni integrative erogate dall’ente bilaterale.