Guarda la registrazione del convegno  E’ POSSIBILE SUPERARE L’OSTACOLO DELLE PAURE? clicca QUI

Prorogato l’accesso al servizio sanitario regionale per i figli di stranieri
TORNA INDIETRO

Prorogato l’accesso al servizio sanitario regionale per i figli di stranieri

2 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 23 Dicembre 2016

minori stranieri e accesso al servizio sanitario regionaleImportante ma non sufficiente la proroga delle regole per l’iscrizione dei minori stranieri con genitori senza permesso di soggiorno al Servizio sanitario regionale della Lombardia. L’Anolf Cisl e le altre associazioni che avevano fatto ricorso al Tribunale di Milano contro Regione Lombardia per ottenere l’accesso al servizio sanitario pediatrico dei minori stranieri, accolgono con più di una riserva la decisione di Regione Lombardia.

Prendiamo atto della scelta della Regione – scrivono le associazioni – soprattutto perché, in assenza di proroga, la sperimentazione sarebbe terminata il 31 dicembre lasciando privi di tutela numerosi minori in Lombardia. Tuttavia, va necessariamente trovata una soluzione stabile che tuteli il diritto alla salute dei bambini, qualunque posizione giuridica essi abbiano“.

 

L’attuale decisione della Regione appare del tutto insufficiente per varie ragioni:

 

L’Anolf Cisl e le altre associazioni invitano pertanto la Regione ad aprire al più presto un dialogo con la società civile per dare una risposta definitiva al problema, come peraltro molte Regioni hanno già fatto.