In Italia rischio povertà per il 28,7%. Newsletter Fnp Anno III – n.84

I dati Istat relativi al 2015, certificano che il 28,7% delle persone residenti in Italia, è a rischio di povertà o esclusione Sociale. La quota è sostanzialmente stabile rispetto al 2014 (era al 28,3%), a sintesi di un aumento degli individui a rischio di Povertà (dal 19,4% a 19,9%) e del calo di quelli che vivono in famiglie a bassa intensità lavorativa (da 12,1% a 11,7%); resta invece invariata la stima di chi vive in famiglie gravemente deprivate (11,5%).

 

Etichette: