La Cisl bresciana per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne

"posto occupato" all'ingresso della sede cisl di bresciaAll’ingresso della sede Cisl di via Altipiano d’Asiago c’è una sedia coperta da un drappo rosso con una scritta: “Posto occupato”. Il Coordinamento Donne dell’organizzazione ripropone questo gesto simbolico in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Una sedia vuota per ricordare, per riflettere, per agire.

Dall’inizio dell’anno sono 116 le donne uccise in Italia da mariti, fidanzati, compagni o altri familiari. Negli ultimi dieci anni le donne uccise nel nostro Paese sono state 1.740: il 71,9% in famiglia e di queste il 67,6% all’interno della coppia; il 26,5% delle vittime è stata uccisa per mano di un ex.

Ciascuna di quelle donne, prima che un marito, un ex, un amante, uno sconosciuto decidesse di porre fine alla sua vita, occupava un posto: a scuola, sull’autobus, al cinema, a teatro, nella società.

Oggi pomeriggio anche la Cisl bresciana sarà in Piazza Loggia per partecipare all’opera relazionale  “Le parole tessono” e ribadire il suo impegno nella lotta contro la violenza sulle donne e contro ogni violenza, nella costruzione di quei legami sociali e culturali che possono interrompere un fenomeno tanto doloroso e drammatico.

Etichette: , , , ,