Brescia protagonista alla dodicesima edizione del Labour Film Festival
TORNA INDIETRO

Brescia protagonista alla dodicesima edizione del Labour Film Festival

2 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 10 Agosto 2016

franciacorta (bs)“F for Franciacorta” è il titolo del film-documentario che il 5 settembre aprirà a Sesto San Giovanni la dodicesima edizione del Labour Film Festival, la rassegna cinematografica promossa da Cisl e Acli Lombardia con il Cinema Teatro Rondinella che dal 2004 presenta opere che hanno come argomento il lavoro e le tematiche ambientali e sociali.

La manifestazione, una delle più importanti del suo genere in Italia e una delle quattro nel panorama europeo rinnova la struttura delle scorse edizioni, con la suddivisione delle proposte filmiche in tre distinte sezioni: short, doc e film.

Nella serata inaugurale sarà proprio il regista Massimo Zanichelli a presentare la pellicola che ha realizzato per celebrare non “il” Franciacorta ma “la” Franciacorta e il miracolo del suo vino: venti minuti emozionanti, colori e musica, nessun effetto speciale e un anno e mezzo di lavoro. All’apertura del festival interverranno anche Luigi Gaffurini, presidente di Acli Lombardia, e Osvaldo Domaneschi, segretario generale di Cisl Lombardia.

Tra le molte pellicole in cartellone della rassegna (le proiezioni termineranno il 30 settembre) segnaliamo “Suffragette”, un film della passata stagione cinematografica che racconta la conquista del diritto di voto delle donne,  e il documentario “Il sindacato in Birmania. Una strada per la democrazia” realizzato da Danilo Licciardello per l’istituto di cooperazione internazionale della Cisl.

Giovedì 29 settembre è inoltre previsto un convegno organizzato da Bibliolavoro in collaborazione con l’Università Cattolica di Milano che prendendo spunto da un film in cartellone, “La grande scommessa”, affronterà i temi della crisi finanziaria e del cinema d’inchiesta.

 

– il programma della rassegna 2016

– tutte le sinossi dei film e dei documentari in programma