Alfa Acciai Montirone, accordo su cassa integrazione, formazione e riqualificazione
TORNA INDIETRO

Alfa Acciai Montirone, accordo su cassa integrazione, formazione e riqualificazione

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 29 Luglio 2016

alfa acciai bresciaNon solo cassa integrazione, ma anche piani formativi per la riqualificazione. E’ una nuova storia quella che parte da oggi con l’intesa tra sindacati, proprietà e istituzione firmata all’ARIFL, l’agenzia regionale per l’istruzione, la formazione e il lavoro.

Fim Cisl (unitamente alle sue Rsu), Fiom e direzione dell’ Alfa Acciai di Montirone (ex Stefana) hanno infatti sottoscritto negli uffici regionali l’accordo per il ricorso alla “cassa integrazione straordinaria per riorganizzazione” a favore dei 69 dipendenti dello stabilimento: avrà la durata di un anno e scatterà a partire dal 29 agosto.

L’accordo prevede però molto di più:

Nell’intesa si è anche delineata la possibilità, su base volontaria, di un percorso di accompagnamento alla pensione per i lavoratori che nel periodo raggiungerebbero i requisiti.