Guarda la registrazione del convegno  E’ POSSIBILE SUPERARE L’OSTACOLO DELLE PAURE? clicca QUI

Mediaworld, sabato senza compere. A Brescia presidio sindacale in via Dalmazia
TORNA INDIETRO

Mediaworld, sabato senza compere. A Brescia presidio sindacale in via Dalmazia

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 4 Maggio 2016

Sabato di sciopero per i lavoratori dei punti vendita Mediaworld; a Brescia davanti al negozio di via Dalmazia ci sarà un presidio sindacale a partire dalle ore 10.

La decisione è stata presa da Fisascat Cisl, Filcams Cgil, e Uiltucs dopo che Mediamarket, l’azienda di distribuzione di elettronica di consumo cui fanno riferimento Mediaworld e Saturn, non ha fornito garanzie sulla salvaguardia dei livelli occupazionali.

OLTRE 300 POSTI DI LAVORO A RISCHIO IN ITALIA

Nell’incontro con le organizzazioni sindacali Mediamarket si è detta indisponibile a proseguire l’applicazione del contratto di solidarietà nei termini concordati per i lavoratori di 28 punti vendita a fronte dell’erogazione di un incentivo all’esodo volontario o del trasferimento presso altre unità produttive. Sono oltre 300 i dipendenti a livello nazionale che rischiano di rimanere senza posto di lavoro.

NO ALLE ESPULSIONI DI MANODOPERA

“La riorganizzazione aziendale deve essere conciliata con le esigenze dei lavoratori, non si può dare luogo a espulsioni di manodopera o a trasferimenti forzati”  denunciano in una nota i sindacati di categoria. Fisascat, Filcams e Uiltucs hanno dichiarato la disponibilità a concordare un incentivo all’esodo volontario a fronte dell’assorbimento degli esuberi; qualora ciò non fosse possibile per i sindacati sarà necessario rinnovare l’applicazione del contratto di solidarietà.

Oltre allo sciopero di sabato 7 maggio è stato proclamato lo stato di agitazione con il blocco delle prestazioni straordinarie, supplementari e festive.