La Cisl per gli Amministratori di sostegno | Scopri di più

Assemblea dei lavoratori Stefana: delusi ma non rassegnati
TORNA INDIETRO

Assemblea dei lavoratori Stefana: delusi ma non rassegnati

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 9 Settembre 2015

esselunga-lavoroDelusi ma non rassegnati. “La Fim – si legge nel comunicato che fa sintesi dell’assemblea dei lavoratori della Stefana che si è tenuta oggi pomeriggio nella sede provinciale della Cisl a Brescia – continuerà a sollecitare tutte quelle risposte che sino ad ora non ha avuto”.

Convocata per fare il punto della situazione sulle possibili soluzioni della crisi del gruppo siderurgico che ha fermato i suoi quattro stabilimenti nel dicembre dello scorso anno, l’assemblea non ha potuto far altro che condividere l’insoddisfazione espressa dalla Fim dopo l’incontro con i rappresentanti Esselunga e Gip, le società che insieme hanno avanzato un’offerta d’acquisto per tre dei quattro siti industriali.

Troppo scarne e troppo frammentarie le informazioni messe sul tavolo dagli interlocutori, slegate da un piano industriale organico, senza alcuna puntualizzazione per i modi e i tempi di mantenimento dell’impegno – che pure è stato ribadito – ad assorbire i lavoratori degli stabilimenti di Ospitaletto e Montirone (da parte di Esselunga, che lì vorrebbe realizzare un centro logistico per la sua rete di supermercati) e di quello in via Brescia a Nave (da parte deìi Gip Srl).

I lavoratori hanno espresso tutta la loro amarezza perché si aspettavano finalmente qualche risposta chiarificatrice che potesse far luce su una vicenda che appare purtroppo sempre più complessa e difficile. A pochi giorni ormai dall’adunanza dei creditori che avrà luogo il 22 settembre, cresce l’attesa e la preoccupazione di quello che sarà il loro futuro.