Presidio sindacale in Prefettura sul futuro dei Corpi di Polizia Locale

un momento del presidio nel cortile di palazzo brolettoI lavoratori delle polizie locali, quella provinciale e quelle municipali, chiedono rispetto e valorizzazione del ruolo e delle funzioni che svolgono a servizio dei cittadini e del territorio e chiarezza sul loro futuro.

Lo hanno fatto oggi nell’ambito di una mobilitazione nazionale unitaria promossa da Cisl Funzione Pubblica, Fp Cgil e UilpFpl. A Brescia le organizzazioni sindacali hanno dato vita ad un presidio nel cortile di Palazzo Broletto che si è concluso dopo che una delegazione sindacale è stata ricevuta dal Capo di Gabinetto del Prefetto.

QUI IL DOCUMENTO CONSEGNATO IN PREFETTURA

In particolare la delegazione sindacale ha evidenziato la necessità di una riforma della legge del 1986 che regola l’attività della Polizia Locale, “uniformando le condizioni operative su tutto il territorio nazionale” e riconoscendo la sua specificità “in particolar modo sulle materie ambientali, anche alla luce del processo di riassetto istituzionale” in atto.

La cancellazione delle Province e il passaggio delle loro funzioni alle Regioni apre inoltre questioni delicate come quelle del “controllo e della vigilanza in materia ittico venatoria ambientale”. La delegazione sindacale ricevuta in Broletto ha chiesto alla Prefettura “un interessamento affinché i compiti di controllo e vigilanza ambientale e ittico venatoria, ora in capo alla Polizia Provinciale, siano garantiti nel nostro territorio, salvaguardando la presenza ed il presidio territoriale e la professionalità acquisita”.

LEGGI IL COMUNICATO SINDACALE

 

Etichette: , , ,

CISL BRESCIA: Uffici aperti. Accessi in sicurezza regolati su prenotazione allo 030 3844 511