IMU terreni agricoli montani, nuovi criteri e scadenza spostata al 10 febbraio
TORNA INDIETRO

IMU terreni agricoli montani, nuovi criteri e scadenza spostata al 10 febbraio

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 27 Gennaio 2015

terreni agricoli montaniSlitta di due settimane il pagamento dell’IMU sui terreni agricoli montani. La nuova scadenza è stata fissata al 10 febbraio. Così ha stabilito il Consiglio dei Ministri che ha ridefinito i parametri precedentemente fissati e che avevano suscitato polemiche e ricorsi amministrativi.

La vecchia norma, infatti, determinava l’obbligo di pagamento in base all’altitudine del Comune e non del terreno soggetto ad imposta.

Ora questo criterio viene superato – spiega il Caf Cisl – e  l’IMU sui terreni agricoli o non coltivati si paga in base alla classificazione ISTAT del Comune, che distingue tra:

I Comuni montani nei quali scatta l’esenzione sono 3500, mentre quelli parzialmente montani sono circa 652.

L’aliquota da applicare è quella deliberata dal Comune; in assenza del provvedimento si applica l’aliquota standard pari allo 0,76 x mille.